VercellinRete

VercellinRete - Servizio di raccordo istituzionale di coordinamento di tutti gli attori coinvolti nella realizzazione di attività di supporto al (re)inserimento lavorativo e sociale dei soggetti svantaggiati presi in carico dai Servizi per l’Impiego

La finalità del progetto è di rafforzare l’azione di sistema denominata “Progetto Vercellinrete”, nata nel 2006 dalla necessità, avvertita da essa e da vari stakeholders territoriali, di stabilire una “regia” degli interventi di supporto all’inserimento lavorativo rivolti alle fasce deboli del mercato del lavoro evitando da una parte la duplicazione degli interventi e, dall’altra la mancata presa in carico di persone in stato di necessità da parte dei servizi.

Per raggiungere gli obiettivi di cui sopra la Provincia ha messo in campo un’azione volta a promuovere il raccordo interistituzionale creando un sistema di relazioni tra tutti gli attori che, a vario titolo, intervengono nel sistema dell’inserimento lavorativo delle fasce deboli, coinvolgendo, in prima battuta, tutti gli attori pubblici che operavano in questo campo.

Per questi motivi gli obiettivi generali del progetto, a partire da quanto è già stato fatto, sono:

  • Consolidare ed implementare il lavoro sulla rete territoriale attraverso la ripresa delle attività del Tavolo di Concertazione
  • Riprendere e consolidare l’attività di animazione della rete territoriale
  • Riprendere e consolidare l’attività di case management e inserimento lavorativo delle persone svantaggiate, con l’obiettivo di attuare politiche del lavoro preventive e sviluppare percorsi di integrazione, combattendo ogni forma di discriminazione dal mercato del lavoro.
  • Implementare le attività di sensibilizzazione e coinvolgimento del territorio su queste tematiche.
  • Supportare la Provincia e gli enti partners nella stipula di accordi e convenzioni, partendo da quelli già esistenti.

Destinatari:

Soggetti svantaggiati del territorio provinciale, ove per svantaggiati si intendono:

  • Invalidi civili e del lavoro, portatori di handicap intellettivo e utenti psichiatrici che hanno particolari difficoltà a beneficiare dei meccanismi del collocamento mirato di cui alla Legge 68/99
  • Detenuti ed ex detenuti
  • Immigrati extracomunitari con particolari problematiche di tipo individuale e/o sociale in carico ai servizi socio - assistenziali e sanitari
  • Adolescenti e giovani a rischio
  • Tossicodipendenti e alcolisti
  • Persone oggetto di tratta
  • Altri soggetti presi in carico dai servizi sociali

Capofila: Cooperativa Andromeda
Partner: Formater – Prospettiva Lavoro S.r.l.
Enti Finanziatori: Provincia di Vercelli, Regione Piemonte, Ministero del Lavoro, Unione Europea
Stato: Terminato
Unione europea FSE Ministro lavoro Regione Piemonte Provincia di Vercelli